OBIETTIVO STARTEGICO I                                  EMERGENZA SANITARIA 112                               

L'attività di soccorso a chi soffre si esprime principalmente nei servizi di carattere sanitario svolti dalla CRI.
Il mezzo principale è il soccorso tramite l'ambulanza, un settore di grande rilevanza per la C.R.I.,in termini di operatori impiegati e di mezzi dedicati. Nella maggioranza delle Regioni, la C.R.I. è convenzionata con le ASL e risponde alle urgenze sanitarie con personale prevalentemente volontario, altamente preparato e qualificato per affrontare emergenze e/o situazioni di crisi.

Nel Comitato Locale di Sesto San Giovanni, questa attività è portata avanti da personale esclusivamente volontario, che segue annualmente tutti gli aggiornamenti richiesti per lo svolgimento dei servizi di emergenza sanitaria.I nostri soccorritori sono organizzati in due squadre: la squadra A, che opera tutte le notti in settimana, da lunedì a giovedi, a partire dalle 19.30 alle 5.30; e la squadra B, che copre ininterrottamente il turno da venerdì notte alle ore 19.30 a domenica mattina alle ore 8.00.

IN CASO DI URGENZA, CHIAMATE IL 112!

Per chiamare un’ambulanza basta comporre il numero 112, numero unico per le emergenze sanitarie. Il numero è attivo 24 ore su 24, è gratuito e funziona da qualsiasi telefono, anche senza credito. Il 112 va chiamato in ogni situazione di emergenza-urgenza che ci troviamo ad affrontare, situazione cioè che necessita di un soccorso immediato sulla persona.

 PER EFFETTUARE UNA CORRETTA CHIAMATA AL 112, OCCORRE SEGUIRE LE SEGUENTI REGOLE:

  • INDICARE IL LUOGO DELL’EVENTO: località, via, numero civico e ogni altro elemento utile a raggiungere il posto dell’evento (es. vicinanza alla pizzeria, davanti alla banca,…),…
  • DESCRIVERE LA DINAMICA DELL’EVENTO: si tratta di un malore, di un incidente, quante persone sono coinvolte e quanti feriti ci sono,…
  • INDICARE LE CONDIZIONI VITALI DELL’INFORTUNATO, se possibile,: l’infortunato è cosciente, risponde alla nostra chiamata, se e come respira, se si muove, se è incastrato..
  • INDICARE EVENTUALI PERICOLI AMBIENTALI:  l’evento è in mezzo all’incrocio e ci sono continui passaggi di automobili che rendono difficile avvicinarsi all’infortunato,…
  • DESCRIVERE EVENTUALI MANOVRE DI PRIMO SOCCORSO EFFETTUATE

 Bisogna cercare di parlare all’operatore del 112 in maniera calma e tranquilla, per evitare errori di comprensione.

IMPORTANTE!

Non riattaccare mai il telefono, prima che l’operatore del 112 non abbia terminato tutte le domande.

Aspettare sempre che sia l’operatore del 112 ad attaccare il telefono per primo.

Aspettare sempre sul luogo l’arrivo dell’ambulanza e tenere il telefono, da cui si è chiamato, a portata di mano. Se necessario, l’operatore del 112, vi ricontatterà su quello stesso numero telefonico.

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedInShare on Google+