La Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Sesto San Giovanni  è tra gli enti e le associazioni beneficiarie della quota del  5x1000 sulla dichiarazioni dei redditi 2015 (relativa ai redditi 2014), una quota dell'imposta IRPEF che lo Stato italiano ripartisce per dare sostegno agli enti che svolgono attività socialmente rilevanti.

Il cuore del Comitato di Sesto San Giovanni è composto di soli volontari che, ogni giorno, scendono in campo per aiutare chi ha bisogno, per sostenere le fasce più deboli della popolazione e supportare le manifestazioni locali.

Il ricavato dalle donazioni sarà completamente devoluto al finanziamento per l’acquisto di un’ ambulanza, mezzo indispensabile per sostenere le molte attività che vengono svolte dai volontari del Comitato.

Il tuo è un piccolo gesto che può fare la differenza!

 Ecco come fare:

 

  • Se presenti il Modello 730 o Unico, sarà necessario apporre la tua firma nel riquadro con la dicitura:

"Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozioni sociali e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all'art. 10, c.1, lett. a), del D.lgs. n. 460 del 1997"

                ed inserire il codice fiscale del Comitato Cri di Sesto San Giovanni

0

8

4

6

8

8

5

0

9

6

4

 

  • Se non presenti la dichiarazione di redditi, puoi ugualmente devolvere il tuo 5x1000 al Comitato Cri di Sesto San Giovanni compilando la scheda fornita insieme al CUD ricevuto dal tuo datore di lavoro o ente erogatore della pensione e firmare nel riquadro con la dicitura:

"Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozioni sociali e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all'art. 10, c.1, lett. a), del D.lgs. n. 460 del 1997"

                e inserire il codice fiscale del Comitato Cri di Sesto San Giovanni

0

8

4

6

8

8

5

0

9

6

4

 

La scheda dovrà essere consegnata , in busta chiusa, ad  un ufficio postale ed inviata , gratuitamente,  ad un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (es. CAF, commercialisti...).

Sulla busta dovrà essere indicato "Destinazione 5 per 1000 IRPEF" , cognome, nome e codice fiscale del donatore

In ogni caso,  con la donazione hai diritto alla detrazione dall’imposta lorda IRPEF se eseguita tramite versamento postale o bancario o con carte di credito, carte prepagate, assegni bancari o circolari o alla deduzione dal reddito complessivo, in sede di dichiarazione dei redditi

 

 

 

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedInShare on Google+