OBIETTIVO STARTEGICO II                                                  UNITÀ DI STRADA                                                     

Il  rapporto sulla povertà in Italia,  dedicato alle povertà estreme,  ha messo in risalto   tutte quelle persone che occupano i gradini più bassi della  stratificazione sociale e che non usufruiscono,  se non in minima parte,  della protezione legislativa e delle prestazioni dello Stato Sociale.

Emergono,  come povertà estreme,  quattro categorie di persone: i senza dimora,  i nomadi,  i malati di mente e gli immigrati extracomunitari, i tossicodipendenti, i portatori di handicap, i malati di Aids, i malati terminali, gli anziani non autosufficienti, gli ex degenti in ospedali psichiatrici e gli ex carcerati.

Colpisce il fatto che l ‘esclusione sociale e la povertà in Italia hanno un volto sempre più giovane e non sempre questo volto ha i connotati di  persone analfabete o persone che vivono al margine della legalità.

L’ espandersi del fenomeno ha interessato la Croce Rossa Italiana che ha  approntato , nelle città in cui esso è più rilevante, in modo permanente o in coincidenza di particolari periodi dell'anno, unità mobili che forniscono pasti e bevande caldi, coperte e un servizio di assistenza sanitaria e psicosociale.  Tale attività prevede l'orientamento ai servizi territoriali ed un servizio di segnalazione di persone in situazione di particolare disagio.

Anche nell ‘area metropolitana milanese la Croce Rossa Italiana  ha attivato   il  servizio e in particolare le Unità di Strada di Sesto San Giovanni dedicano il proprio impegno ai gruppi più vulnerabili della scala sociale: i Senza Dimora.

CHI SONO I SENZA DIMORA?

I senza dimora sono persone che non hanno casa e che passano la propria vita in strada senza avere più la possibilità di conservare le abitudini domestiche e di conseguenza vengono emarginati, fino al punto di essere delle persone INVISIBILI durante le ore diurne. INVISIBILI perché nessuno li nota, perché nessuno si rende conto davvero di chi ha bisogno non solo di beni materiali, ma di affetti, di chi  ha bisogno di un compagno per ridere, scherzare o giocare.

Il nostro servizio si svolge di notte,  aiutandoli a  rendersi palesi per richiedere aiuto e darci la possibilità di farlo.

Siamo presenti sia sul territorio di Sesto S.Giovanni e Cologno Monzese che su quello Milanese insieme a tante associazioni , facenti parti di una RETE SOCIALE. I servizi sociali coinvolgono tutte le associazioni per la risoluzione di problematiche relative agli utenti che con l’ attività di volontariato si riesce ad affrontare in maniera più capillare. 

Lavorando tutti insieme e per un solo scopo si fa la differenza

Il nostro servizio si attua per 3 sere a settimana tutto l’ anno sopratutto nei periodi di maggior freddo e caldo proprio per alleviare le sofferenze degli utenti aiutandoli a superare la notte ma anche a cercare soluzioni di reinserimento nella vita sociale.

Nella fattispecie, l’unità di strada del nostro Comitato Locale è una delle fondatrici del progetto metropolitano “La CRI per i Clochards” attivo dal 2001. Esso svolge regolarmente il servizio nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 20 all’1.

 COME PUOI AIUTARCI?

Raccogliamo

  • Coperte e sacchi a pelo
  • Giacconi e cappotti
  • Jeans e tute da ginnastica
  • Felpe, maglioni e t-shirt
  • Scarpe

 TI AIUTIAMO AD AIUTARE

Potete usufruire del servizio di ritiro a domicilio contattando il nostro centralino in orario serale al 02/2405603 oppure via mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

VISUALIZZA BILANCIO ECONOMICO UNITA' DI STRADA

VISUALIZZA REPORT ANNUALE  UNITA' DI STRADA       

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedInShare on Google+